domenica 19 marzo 2017

Retta parola



Una singola parola,
che ci aiuta a trovare la PACE, 
è meglio di innumerevoli discorsi
composti di inutili e vane parole.

mercoledì 15 marzo 2017

Mente di Saggezza

Manjusri, Bodhisattva della Saggezza.

Mi inchino alla "Mente di Saggezza", che è il mio miglior insegnante, 
la fonte di tutte le qualità visibili e invisibili. 

Gli esseri senzienti si susseguono nel tempo e nei luoghi.
Se gli esseri senzienti si susseguono nel tempo, 
il mio insegnante di Saggezza, magicamente danza nel tempo.

Se gli esseri senzienti si susseguono nei luoghi, 
il mio insegnante di Saggezza, magicamente danza nei luoghi. 

Se realmente esaminato, vediamo che nulla si ferma in alcun posto. 
A te che sei il mio miglior insegnante di Saggezza, io mi inchino.

lunedì 6 marzo 2017

La canzone del Bashi

Babu Tang Lang Quan

Canzone del BASHI


Cavalcare il cavallo, scalare la montagna, la tigre seduta, avvolgersi e sedersi, afferrare la cicala, la testa della tigre, abbattersi e colpire, il gallo su una zampa. Queste sono le posture per raffinare la (propria) arte marziale.













Dagli insegnamenti di Wei Xiao Tang. 
Tradotto dal cinese da Alberto Pingitore.


venerdì 24 febbraio 2017

Gruppo di studi & meditazione

In programma una serie di incontri di studio e di meditazione, centrati sulla Bodhisattva della misericordia, nota nella tradizione cinese come Guan Yin. Il materiale di studio e di pratica, si snoda sullo sviluppo delle informazioni contenute in nuce nel libretto “Guanyin, il Tao del Suono Filosofale". Lo studio poggia su dati tradizionali e mira a privare Guan Yin dal suo aspetto antropomorfico, connettendo il Bodhisattva al Suono Originale che ha creato il TUTTO. 

Lo studio prevede:

  • Meditazione
  • Mantra & Mudra
  • Sutra del Cuore
  • Dao Dejing.



Il primo incontro si svolgerà a Grosseto - Domenica 26 marzo 2017.


giovedì 23 febbraio 2017

I Cinque Elementi nel Babu Tang Lang

Segue un'altra traduzione dal testo cinese "Babu Tang Lang Quan", che raccoglie gli insegnamenti di Wei Xiaotang.  Il capitolo tratta dei cinque elementi interni ed esterni dello stile, ma può altresì interessare tutti i cultori del Kung Fu cinese.



Nei Wan Wu Xing Fen Xi
Analisi dei Cinque Elementi

Lo studio e l'analisi del significato delle direzioni dei cinque elementi si connette alla parola YUZHOU (Universo). Il Nord è connesso all'Acqua, Il Sud al Fuoco, l'Est al Legno, l'Ovest al metallo e al Centro di questi vi è la Terra. Queste sono le direzioni associate ai cinque elementi. I praticanti dell'arte marziale (Babu Tang Lang Quan), dovranno porre grande attenzione nel loro lavoro, per poter divenire consapevoli sul Qigong associato ai cinque elementi interni e ai cinque elementi esterni. L'uomo non può vedere il lato incorporeo, ma può con il corretto lavoro, attivare Spirito, intenzione, permettendo al Qi di circolare liberamente e per rafforzare il corpo. Accumulando il Jing (essenza), raccogliendo lo Shen (Spirito) e applicando lo Yi (intenzione), attiviamo il Qi (soffio vitale interno), manifestando l'abilità (Gong). Questi sono i cinque elementi interni.
Il lato tangibile si palesa nelle articolazioni e nelle numerosa ossa del corpo umano. In sintesi: Le mani, gli occhi, il corpo, i metodi e il gioco di gambe, sono i cinque elementi esterni. L'intero corpo (quan shen), potrà dopo attento studio e assidua pratica, integrare nel movimento i cinque elementi in un unica forza.
L'Acqua sarà tangibile nell'uso delle mani e avrà luogo nel Jing. Il Fuoco si paleserà negli occhi e nello Spirito. Il Legno si manifesterà nel corpo e nello Yi. Il Metallo si esprimerà nei metodi e nel Qi. La Terra sarà visibile nel gioco di gambe e nel Gong.
Chi studierà con profitto i cinque elementi interni ed esterni, conseguirà una fine consapevolezza.

venerdì 17 febbraio 2017

QIMA SHI

Il seguente post è tratto da un libro prodotto a Taiwan e che ho recentemente ricevuto. Il testo raccoglie gli insegnamenti di Wei Xiao Tang sul Babu Tang Lang Quan. Quì ho tradotto la prima postura del Ba Shi dello stile. Le altre seguiranno prossimamente.

Copertina del Libro
Babu Tang Lang Quan


第一式 Di Yi Shi. Prima postura.
Qima Shi 
Cavalcare il cavallo

La pagina che descrive la postura QIMA SHI


In primo luogo la postura del cavaliere richiede l'apertura delle gambe come se si volesse cavalcare un possente cavallo. I piedi ruotano verso l'interno e le ginocchia verso l'esterno (*). La vita spinge in avanti tenuta verticalmente, in modo che le natiche non sporgano in fuori. Lo spirito si accorda al respiro e dopo una costante pratica si svilupperà un eccelso Kung Fu.

Canzone:
Il potere di Qi Ma Shi è nei fianchi, esattamente come cavalcare.
Le gambe verso l'esterno, i piedi verso l'interno.
La forza giunge alle braccia e tutt'intorno,
come per afferrare una frusta, fermati immobile nella postura.
L'addome diffonderà la forza all'interno.



(*) L'intenzione ruota le punte dei piedi all'interno, anche se esternamente sono rivolti all'esterno. Lo stesso vale per le ginocchia che nella postura si aprono, mentre lo Yi (intenzione) chiude. Il lavoro guidato dallo Yi tende a consolidare una forza strutturale ben integrata e trasmessa al corpo intero nella coltivazione della postura nell'immobilità.


lunedì 6 febbraio 2017

Seminario di YIQUAN a Napoli

Si è svolto domenica 5 febbraio 2017 a Napoli, il secondo seminario di Yiquan, articolato sul programma di studi del GM° Han Xingyuan. Il seminario si è svolto come sempre in una atmosfera molto gradevole. I partecipanti hanno dimostrato inoltre, l'interesse a seguire un percorso regolare e continuativo. Napoli si conferma e inaugura l'inizio di nuove possibilità e collaborazioni, di cui parleremo nei prossimi giorni.







Alcuni momenti del seminario